Attacco a piani nucleari iraniani: generale USA ed i documenti “segreti”

Nel 2010 l’alto comando militare USA avrebbe lasciato passare documenti segreti inerenti a piani di contrasto verso il programma nucleare iraniano. Nel mirino c’è un ex ufficiale, oggi in pensione, il generale James Cartwright, che all’epoca era il secondo più alto in grado dell’apparato militare, capo di stato maggiore dal 2007 al 2011.

Le notizie fatte rimbalzare riguardavano un virus che nel 2010 doveva essere utile alla neutralizzazione di mille centrifughe degli impianti nucleari iraniani.  Il presidente Barack Obama a seguito dell’articolo pubblicato dal New York Times, che ha dato questa notizia, ha voluto rispondere con fermezza, dichiarando che tali atteggiamenti meritano solo tolleranza zero, perché questo tipo d’informazioni devono essere sempre coperte da segretezza: “Questi sono atti criminali”.

Al momento non si conoscono i dettagli ed i motivi della fuga di notizia, che Stuxnet, il nome in codice del generale, ha voluto rendere pubblica. James Cartwright non ha ancora rilasciato dichiarazioni sulla vicenda e neanche il suo avvocato ha risposto alle accuse.

Bookmark the permalink.