I cento anni dell’Albania

Oggi, come tutti saprete, ricorrono i cent’anni dall’indipendenza dell’Albania il 28 novembre del 1912 infatti, Ismail Qemali, alzò il vessillo (che poi diventò la bandiera ufficiale dello Stato albanese) a Valona.

Oggi quindi si festeggia in tutto il Paese e Tirana è in fermento già da giorni. Proprio nella capitale è stata preparata un’enorme torta di compleanno di 18 tonnellate. Non sono mancate neanche le polemiche: il presidente Sali Berisha offrirà un banchetto dove verranno serviti migliaia di agnelli, l’opposizione risponde come questo modo di festeggiare abbia qualcosa di irrispettoso. Non meno pomposi i festeggiamenti in altri Paesi dei Balcani dove gli albanesi si trovano in numero elevato, anche se proprio nella scorsa settimana in Macedonia si sono registrati momenti di tensione.

Difficile sarebbe ora ripercorrere tutta la storia dell’Albania (che non inizia certamente soltanto cento anni fa) e forse anche non troppo utile per un giornale, però abbiamo fatto una selezione di cinque eventi storici che il popolo albanese ha vissuto in questi ultimi anni:

 

La caduta del Comunismo: siamo il 20 febbraio del 1991 e a seguito di numerose proteste e a numerose pressioni, Ramiz Alia concede le libere elezioni.

 

L’8 agosto 1991 arriva il mercantile Vlora a Bari.

 

Il 17 febbraio del 2008 il Kosovo diventa uno Stato indipendente.

 

Gli albanesi potranno circolare nei paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen senza bisogno di un visto, è l’8 Novembre del 2010

 

20 Gennaio 2011, le proteste contro il governo Sali Berisha finiscono in tragedia: 3 morti e una ventina di feriti.

Bookmark the permalink.