Il Parlamento europeo in una conferenza pubblica discute delle strategie della campagna “Zero Rifiuti”

Nelle scorse settimane vi abbiamo scritto circa la proposta di legge “Zero rifiuti”, che in Italia, o almeno in alcune sue aree, può sembrare una chimera, ma che nel continente in cui vive viene consigliato come unico obiettivo percorribile in materia. Proprio per questo il Parlamento Europeo ha indetto una conferenza pubblica, che si è svolta questa mattina, volta al raggiungimento dell’obiettivo: “Towards Zero Waste – Beyond recycling: Best practices on resource management in the EU”.

La conferenza ha voluto capire quali pratiche di riciclo siano già funzionanti tra i Paesi membri e su quali dover lavorare affinché un giorno il deposito dei rifiuti non debba essere più un problema. La questione è stata dibattuta in maniera tale che non resti in una dinamica ambientale e tra specializzati, ma con una chiave sociale, che in un’era moderna non può più accettare i rifiuti come una problematica irrisolvibile. La campagna No Waste ha così avuto un riconoscimento continentale.

Questi alcuni dei protagonisti della conferenza: Joan Marc Simon (direttore esecutivo di Zero Rifiuti Europa); Janez Potocnick (commissione ambiente del Parlamento europeo); Giorgio del Ghingaron (sindaco di Capannori, prima cittadina europea che ha dichiarato zero rifiuti entro il 2020);  Ariadna Rodrigo (ricercatrice della campagna Friends of the Earth Europe).

La registrazione di tutta la conferenza, con i singoli interventi, è disponibile al seguente indirizzo:

http://www.greenmediabox.eu/archive/2013/03/07/towards-zero-waste

Bookmark the permalink.