Il premio Nobel per la pace del 2003 Shirin Ebadi è in Italia

In questi giorni Shirin Ebadi, prima donna musulmana ad essere insignita del premio Nobel, si trova in Italia per un ciclo di conferenze organizzate dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università LUISS Guido Carli e la LUISS School of Government, in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Noi di First Line press abbiamo partecipato alla Lectio Magistralis che si è tenuta il pomeriggio dell’8 maggio presso la sede LUISS di viale Pola a Roma sul tema “Rights and Civil Society in the Islamic World” . Un incontro estremamente toccante, in cui la Ebadi ha raccontato la sua esperienza personale in Iran: dai suoi inizi come giudice verso la fine degli anni 60 al suo lavoro di avvocato dopo che in seguito alla rivoluzione del 1979 le fu impedito di continuare ad esercitare la professione di giudice, fino al suo impegno come attivista nel campo dei diritti umani e  come Presidente del Defenders of Human Rights Center (DHRC). Un’occasione per parlare di empowerment femminile nel mondo islamico e della speranza di un futuro libero da ingiustizie e dittature, anche in un paese sempre più arroccato e chiuso in se stesso come l’Iran.

Nel week end daremo ancora spazio a Shirin Ebadi all’interno di un lungo articolo in cui raccoglieremo tutti gli spunti di riflessione nati dall’incontro con una donna così forte e coraggiosa. Nel frattempo per chiunque avesse voglia di incontrarla e di ascoltarla di persona il prossimo appuntamento è Venerdì 10 maggio a Firenze. Shirin Ebadi sarà ospite della quarta giornata del Festival d’Europa che si terrà a Palazzo Vecchio (Salone dei Cinquecento, alle ore 10.00) all’interno del convegno ‘Reframing Public Spheres in a Globalized World: Gender, Stereotypes and Religions’.

 

Bookmark the permalink.