Il video di Anonymous per #OpIsrael

Come avete letto sicuramente, è iniziato il tango down per migliaia di siti dello stato di Israele. Sono fuori uso dopo che centinaia di attivisti hanno organizzato questo primo enorme attacco Ddos.

In altri video, gli attivisti, promettono di cancellare Israele da internet, di mettere alla luce del sole tutte le pratiche di violazione quanto a diritti umani e poi hanno in riserbo una sorpresa. Intanto a Hebron, riporta il canale palestinese QNN, la polizia ha arrestato vari presunti palestinesi partecipanti alle operazioni di hackeraggio.

 

Bookmark the permalink.