Le gang delle periferie londinesi

Tra i motivi per cui First Line Press è nato c’è anche quello di raccontare ogni tipo di storia periferica. Anche se il luccicore degli stereotipi lo nega, Londra ha le sue periferie, pure Londra ha i suoi aspetti d’invivibilità ed una dose di pericolosità che non appartiene solo al sud del mondo. Brixton è tanto affascinante quanto teatro di faide incredibili tra poco più che adolescenti.

Si è aperto il processo inerente all’omicidio di Kwame Ofosu Asare,  diciassettenne accoltellato alle spalle con ben quattordici colpi, a Brixton, nel sud di Londra. La sua morte, a Marzo, è stato un errore, un banale scambio di persone, ma l’intenzionalità fu frutto di calcoli e vendette tra bande rivali che, nonostante siano sottaciute, stanno divampando nella capitale inglese. Gli aguzzini di Kwame Ofosu Asare sono stati un diciottenne ed un diciannovenne, appartenenti ad una gang di Tulse Hill, intenzionati a compiere una prova di forza contro una banda rivale, che aveva precedentemente accoltellato un loro membro. Il diciassettenne, che sognava di diventare un campione di calcio, passeggiava casualmente con alcuni elementi della “gang rivale” agli assassini, pur non appartenendoci.

Kwame lasciò il suo Paese d’origine, il Ghana, all’età di sette anni. La sua è una storia come tante altre nelle periferie londinesi. First Line Press molto presto proverà a raccontarvele da vicino.

Bookmark the permalink.