Paese basco e libertà

Continuiamo con i nostri speciali parlando questa volta di Paesi Baschi, ne abbiamo trattato molto durante l’anno perché è nostro interesse continuare a monitorare i paesi che stanno attraversando processi di pace. Da due, tre anni a questa parte, infatti, nei Paesi Baschi si sono susseguiti una serie di eventi politici molto importanti che hanno portato anche alla tregua armata del gruppo armato che lotta per l’indipendenza e il socialismo nei Paesi Baschi: Euskadi ta Askatasuna (Paese basco e libertà). Gli indipendentisti di sinistra intanto sono entrati nel Parlamento spagnolo (ed in gran numero) mentre però la repressione nella stessa regione autonoma non si placa: numerose sono state le retate della polizia a danno di molte e molti cittadin* basch* tanto che per ovviare agli arresti (o meglio per rinviarli) negli ultimi mesi si è testata una nuova strategia di resistenza: il muro popolare (l’aske gunea). La repressione ci ha toccato da vicino con la vicenda del caso LANDER che abbiamo cercato di trattare anche nel nostro sito.

A partire dal nostro documentario ODISSEA BASCA che parla della situazione dei prigionieri e delle prigioniere basch* vi riproponiamo tutti gli articoli sul processo politico che sta investendo i Paesi Baschi.

 

parte 1

 

parte 2

 

parte 3

 

parte 4

 

I nostri articoli

Cosa ha chiesto Eta nel suo ultimo comunicato

+++ ESCLUSIVO +++ «Vi è un conflitto che deve essere affrontato in chiave politica e per mezzo del dialogo» intervista a Pernando Barrena

Chi è Batasuna e perché si scioglie (nei Paesi Baschi francesi)

“A casa!” L’odissea dei 115 mila a Bilbao

Il Tav nei Paesi Baschi

Calcio e politica, nei Paesi Baschi

«Que non se nos olvide»: il popolo basco ha ricordato le vittime della tortura

Aske Gunea: l’inizio di una primavera basca

Iñigo Cabacas, cronaca di una ferita aperta

Gli arresti legati ad ETA ed il “processo di pace”

L’Aske Gunea e il muro popolare basco

 

Bookmark the permalink.