Napoli come Europa: lacune nelle normative europee per i diritti ai rom

Partiamo dalla stazione di Napoli. Nella stessa zona urbana, poco distante, c’è Gianturco, una di quelle periferie non lontane dalla finzione economica/istituzionale del centro direzionale, ma vietato come quartiere di frontiera di giorno e di notte. L’area negli ultimi giorni ha visto allargarsi, almeno in termini di numeri, la presenza di sfollati rom e sinti, che si sono aggiunti nel campo già presente, dopo la cacciata da via del Riposo a Poggioreale.

Partiamo dalla stazione di Napoli. Nella stessa zona urbana, poco distante, c’è Gianturco, una di quelle periferie non lontane dalla finzione economica/istituzionale del centro direzionale, ma vietato come quartiere di … Continua a leggere