[VideoReportage] Eppur si brucia: cementifici e spazzatura

Lorenzo Giroffi

In Italia si discute sulla velocità dei tempi della politica, ma oltre ogni dissertazione, i suoi provvedimenti scorrono. Un decreto passato in sordina, perché a “fine” Legislatura Monti, potrebbe dare ai cementifici presenti in Italia (Paese europeo col più grande numero di impianti operativi) parte della gestione dei rifiuti.

I cementifici potrebbero fungere da inceneritori, ma quali i rischi? Perché si potrebbe adottare questa soluzione?

Il decreto ha ricevuto una valutazione negativa da parte della Commissione Ambiente del Parlamento, ma il parere non è vincolante e quindi tale decreto Clini dovrà essere perpetuato o bloccato dal prossimo Esecutivo.

Il video-reportage Eppur si brucia: cementifici e spazzatura  viaggia in Italia tra pareri medici e proposte dalla cittadinanza attiva, fino a fermarsi nel territorio della provincia di Caserta, lì dove ci sono due cementifici, che possono rendere chiara l’incidenza della loro attività, al di là del possibile impiego nel ciclo dei rifiuti. Per non dimenticare mai quante piccole Ilva ci siano in Italia e quanto le emergenze non scoppino casualmente od improvvisamente.

Di seguito sono disponibili i testi elaborati dalla Commissione Ambiente inerente alla valutazione del provvedimento:

Commissione_Ambiente_-_Camera_-_Atto_529_-_Resoconti_11Febb2013

Commissione_Ambiente_-_Camera_-_Atto_529_-_Resoconti_22genn2013

Bookmark the permalink.